23 Dez

L’offerta limitata di Bitcoin non è davvero importante per un commentatore dei mercati

Dennis Gartman non è ancora convinto che Bitcoin non andrà a zero.

Bitcoin (BTC) ha conquistato una serie di guru della finanza tradizionale nel 2020, sullo sfondo di un anno difficile per l’economia statunitense. Alcuni esperti di mercato, come Dennis Gartman, tuttavia, rimangono ancora scettici nei confronti dell’asset digitale.

Oro e Bitcoin non sono davvero equivalenti, secondo l’intervista di martedì di Gartman a Bloomberg. „L’oro esiste da migliaia di anni, il Bitcoin esiste da 20 anni“, ha detto. Gartman ha pubblicato una serie di commenti finanziari per 30 anni, chiamata The Gartman Letter.

Ma il Bitcoin non esiste più da 20 anni. Il creatore pseudonimo dell’asset, Satoshi Nakamoto, ha pubblicato il framework scritto per il Bitcoin nel 2008, e l’asset è stato lanciato ufficialmente sul web nel 2009.

„Bitcoin è l’oro dei millenni. Lo capisco, lo capisco“, ha detto Gartman. „Non capirò mai il Bitcoin fino al punto di poterlo comprare a 10.000, 15.000, 20.000 dollari – lo lascio a persone più sagge, più intelligenti o più coraggiose di me“.

Come molti hanno previsto prima di lui, Gartman crede che il prezzo del Bitcoin finirà per vacillare. „Temo che una volta, in un futuro non troppo lontano, le autorità monetarie, le varie banche centrali di tutto il mondo, si rifiuteranno di rinunciare al loro monopolio sulla politica monetaria e cammineranno in un giorno e Bitcoin sarà reso zero“, ha detto, aggiungendo:

„Ma può arrivare a 100.000 dollari prima di allora? John Maynard Keynes una volta disse che il mercato può rimanere illogico più a lungo di quanto io o voi possiamo rimanere solvibili, e in questo momento mi sembra del tutto illogico“.
Gartman non ha mostrato alcun rancore nei confronti dei partecipanti al mercato Bitcoin, spiegando semplicemente che preferisce l’oro alla moneta digitale. Ha anche menzionato l’offerta limitata di Bitcoin e le argomentazioni per l’atteso aumento del prezzo del bene come risultato. „Ora, c’è quello che, 7.000 varie valute crittografiche là fuori“, ha aggiunto, posando:

„C’è una quantità infinita di quantità finite di valute, quindi penso che il divertimento, la gioia, l’entusiasmo per il Bitcoin e i crittografi andranno a finire sulla strada di tutta la carne alla fine“.
Sul lato opposto del sentimento di Gartman, il 2020 ha ospitato una crescente tendenza dei tradizionali operatori finanziari ad allocare capitali al Bitcoin.