• Bitcoin ha flirtato con il supporto di 10.000 dollari più volte negli ultimi giorni.
  • La criptovaluta è scesa temporaneamente più volte al di sotto di quel livello cruciale, diminuendo man mano che anche i mercati tradizionali si assottigliano.
  • Nonostante questo, gli analisti sono ancora convinti che BTC possa subire una forte ripresa che la riporterà a 11.000 dollari.
  • L’avvertenza è che BTC deve tenere al di sopra dei 10.450-10.500 dollari per confermare la ripresa.
  • Gli analisti rimangono ottimisti sulle prospettive a lungo termine di Bitcoin, dato che le tendenze macro continuano a favorire la crescita di un denaro scarso e decentralizzato.

LA CHIUSURA DI BITCOIN AL DI SOPRA DEI 10.450 DOLLARI POTREBBE INNESCARE UNA NOTEVOLE RIPRESA: ECCO PERCHÉ

Bitcoin ha flirtato con un recupero da quando ha raggiunto i 9.800 dollari alla fine della scorsa settimana. La principale moneta criptata attualmente è scambiata a 10.250 dollari, ma negli ultimi giorni è stata scambiata sia a 9.900 che a 10.400 dollari.

Un analista di crittografia ritiene che la chiusura della cripto-valuta sopra i 10.450 dollari potrebbe innescare un recupero a 11.200 dollari. $11.200 è il 9,2% sopra il prezzo corrente e il 7,1% sopra il punto di convalida di questa teoria rialzista.

„Nessuna candela ha chiuso sotto le 10.100 in 7 giorni, buon lavoro degli spartani. Ora i tori devono chiudere sopra le 10.450 per „confermare“ un up move a 11.200″.

Questo trader non è il primo ad aver attribuito importanza alla resistenza nella regione dei $10.450.

Come riportato in precedenza da Bitcoin Era, un analista storicamente accurato ritiene che un Bitcoin che si muove al di sopra dei $10.500 potrebbe innescare un modello di accumulo Wyckoff da manuale. Questo modello, se dovesse funzionare, riporterebbe BTC nella fascia di 11.000-12.000 dollari, come suggerito anche dall’analista di cui sopra.

MACRO TENDENZE CHE FAVORISCONO ANCORA LA CRESCITA DELLE BTC

Gli analisti pensano ancora che le tendenze macroeconomiche favoriscano la crescita di Bitcoin nel lungo periodo.

Mike McGlone, un analista senior di materie prime di Bloomberg Intelligence, ha recentemente scritto sulla questione dell’azione dei prezzi di BTC:

„#Oro a 1.900 dollari, #Bitcoin $10.000 Ritorno alla Decisive Support Zone – Qualche media di ritorno in ritardo nel mercato azionario sta facendo pressione sulla maggior parte delle attività, ma ci aspettiamo che l’oro e la Bitcoin escano in anticipo nella maggior parte degli scenari. Il calo dei prezzi azionari incoraggia maggiori stimoli monetari e fiscali…

Altri hanno fatto eco a questo sentimento. Per prima cosa, Mike Novogratz di Galaxy Digital ha detto all’inizio di quest’anno che le iniezioni di liquidità che le banche centrali stanno facendo stanno portando capitale e attenzione all’oro e alla BTC.

Se queste macro tendenze saranno sufficienti ad arrestare un ulteriore calo del prezzo del Bitcoin nel breve termine, tuttavia, resta da vedere.